CEOforLIFE

Il PNRR rappresenta una straordinaria opportunità di rilancio e sviluppo per l’economia italiana e, al tempo stesso, pone un obiettivo sfidante a tutti gli stakeholder – istituzioni, imprese, associazioni, società civile, media – coinvolti a vario livello nell’implementazione delle sue linee strategiche. La Community dei CEOforLIFE vuole offrire il proprio contributo attraverso l’attivazione di Gruppi di lavoro strategici – in linea con le 6 grandi aree di intervento definite dal PNRR – all’interno dei quali CEO, Imprenditori e Istituzioni potranno condividere e definire progettualità, iniziative congiunte e proposte d’azione a vantaggio dell’attuazione del Piano recentemente presentato all’Unione Europea e, più in generale, a sostegno della crescita dell’intero Sistema Paese.

SCOPRI COME STA LAVORANDO LA CEOforLIFE - PNRR TASK FORCE

THE ST. REGIS | 16 GIU 2021

LUISS | 14 SET 2021

LUISS_CHARGED UP | 17 NOV 2021

LE ISTITUZIONI A SUPPORTO DELLA CEOforLIFE - PNRR TASK FORCE

LE MISSIONI

MISSIONE 1 – DIGITALIZZAZIONE, INNOVAZIONE, COMPETITIVITÀ, CULTURA E TURISMO

Il primo pilastro ha come focus la transizione digitale come leva per lo sviluppo del nostro sistema economico. La digitalizzazione rappresenta infatti una necessità trasversale e implica il continuo ammodernamento nei processi produttivi (investimenti in tecnologia, nelle filiere industriali, implementazione della connettività su tutto il territorio nazionale, etc.), nella gestione della Pubblica Amministrazione, nella promozione del turismo e della cultura per aumentare l’attrattività e valorizzare il brand Italia.

MISSIONE 2 – RIVOLUZIONE VERDE E TRANSIZIONE ECOLOGICA

Gli obiettivi globali ed europei al 2030 e 2050 Puntano ad una progressiva e completa decarbonizzazione del sistema (‘Net-Zero’) e a rafforzare l’adozione di soluzioni di economia circolare, per proteggere la natura e garantire un sistema alimentare e produttivo rispettoso dell’ambiente. Le diverse componenti del pilastro mirano a migliorare la gestione del ciclo dei rifiuti e promuovere l’economia circolare, riducendo il divario tra Nord e Centro-Sud; incrementare l’utilizzo di energie rinnovabili, con particolare attenzione alla mobilità sostenibile e alla decarbonizzazione di alcuni settori industriali; innovare le filiere produttive attraverso lo sviluppo di supply chain che consentano di ridurre la dipendenza dall’import di tecnologie; migliorare l’efficientamento energetico incrementando il livello di efficienza degli edifici; lavorare su meccanismi di salvaguardia e tutela del territorio.

MISSIONE 3 – INFRASTRUTTURE PER UNA MOBILITÀ SOSTENIBILE

L’obiettivo è rendere, entro il 2026, il sistema infrastrutturale più moderno, digitale e sostenibile, intervenendo sul potenziamento delle reti di collegamento del Paese, sviluppando piattaforme a supporto di un sistema dei trasporti locali sempre più green e migliorando la qualità dell’abitare e delle infrastrutture sociali (rigenerazione urbana).

MISSIONE 4 – ISTRUZIONE E RICERCA

Il quarto pilastro intende promuovere servizi educativi di qualità, riducendo il tasso di abbandono scolastico e i divari territoriali presenti in questo ambito; introdurre interventi mirati per ridurre il missmatch tra istruzione e domanda di lavoro, intervenendo sull’erogazione di un’offerta formativa in linea con le esigenze delle imprese; aumentare gli investimenti in R&S per arginare il fenomeno della cosiddetta “fuga dei cervelli” e rendere il nostro Paese attrattivo per profili internazionali.

MISSIONE 5 – INCLUSIONE E COESIONE

Al centro del quinto pilastro troviamo le iniziative di sostegno all’empowerment femminile e al contrasto alle discriminazioni di genere, di incremento delle prospettive occupazionali dei giovani, di riequilibrio territoriale e sviluppo del Mezzogiorno e delle aree interne per favorire lo sviluppo di un’economia basata sulla conoscenza attraverso investimenti in attività di upskilling, reskilling e life-long learning.

MISSIONE 6 – SALUTE

L’emergenza Covid-19 ha messo ulteriormente in evidenza l’importanza della salute e di un Sistema Sanitario Nazionale moderno ed efficiente. Il sesto pilastro sarà dedicato allo sviluppo di reti di prossimità, strutture intermedie e telemedicina per rafforzare la capillarità dell’assistenza sanitaria territoriale; e all’innovazione, ricerca e digitalizzazione del servizio sanitario nazionale, attraverso il rinnovamento delle strutture tecnologiche e digitali esistenti e l’adozione di più efficaci sistemi informativi per migliorare l’attività a supporto dei pazienti.

THE ST. REGIS - 16 GIUGNO 2021

LUISS -14 SETTEMBRE 2021

BREAKING NEWS

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Add New Playlist